Home Chi siamo Cos'è la cocaina Informazioni Sportello servizio Sportello on-line Mappa del sito

WEB.CO.CARE

L'ASTINENZA

 

Da A cura di Icro Maremmani, "Manuale di Neuropsicofarmacoterapia psichiatrica e dell'Abuso di Sostanze", Pacini Editore, 2001 Pisa, pag 76-78.

La cocaina e l'amfetamina non provocano una sindrome da astinenza pericolosa per la vita, come nel caso degli oppiacei o dei barbiturici. Comunque, chi fa uso di stimolanti riferisce una varietà di sintomi quando ne interrompe bruscamente l'uso cronico ad alti dosaggi o quando gli effetti della sostanza svaniscono lentamente. Il craving è il maggior responsabile delle ricadute. Mantenere un soggetto lontano dalla cocaina, in assenza di una terapia, è comunque molto arduo.

Dopo "periodi" di uso massiccio di S-SNC di giorni o settimane, il tossicomane cessa l'assunzione o per debilitazione fisica o per l'impossibilità di reperire la sostanza. Gli effetti euforizzanti lasciano così il posto alla letargia, all'aumento dello stimolo della fame, alla disforia e al craving per più sostanze. Il tossicomane può dare inizio ad un nuovo "periodo" e ripetere il ciclo. La tolleranza si sviluppa nei confronti degli effetti euforizzanti, anoressizzanti, ipertermizzanti e cardiovascolari. La tolleranza non sembra svilupparsi nei confronti degli effetti psicotomimetici, antifatica e antiipercinetici delle amfetamine.

Se la sostanza viene interrotta, i sintomi dell'astinenza includono intenso craving, depressione del tono dell'umore fino a pensieri suicidi, irritabilità, astenia, rallentamento psicomotorio, nausea, tremori, appetito vorace e disturbi del sonno. I sintomi raggiungono l'apice 48-72 ore dopo l'ultima assunzione e possono durare per parecchie settimane. Per quanto riguarda il trattamento il paziente va tenuto sotto stretta osservazione per la depressione del tono dell'umore e le conseguenti idee di suicidio. Va rassicurato che la depressione è un effetto, limitato nel tempo, dell'astinenza da stimolanti. Se la depressione persiste per parecchie settimane va considerata la possibilità di un sottostante disturbo dell'umore e può essere instaurato un trattamento con antidepressivi. Vari approcci farmacologici sono stati proposti per ridurre sia l'euforia indotta che la "fame" di sostanze. I farmaci utilizzabili nel trattamento del craving da cocaina.

 

 

 

 
Uso cocaina ma.. | Non uso ma... | Professionisti
Link utili interni al sito
Sportello on-line

Per contattare direttamente un operatore e avere: informazioni sul servizio, sulla cocaina ...
Continua...
Sportello sul territorio
Per chi abita in Torino/provincia e desidera avere una consulenza in modo del tutto anonimo...
Continua...
Verifica il tuo coinvolgimento con la sostanza
Questionario on-line che permette di verificare in modo del tutto anonimo il proprio grado di coinvolgimento con la cocaina.
Continua...
 
 
Per informazioni contattare
Webcocare
ASL TO 2
DIPARTIMENTO DI PATOLOGIA DELLE DIPENDENZE CLAUDE OLIEVENSTEIN
011 8124101
Via Degli Artisti 24 Torino
Mail: info@webcocare.it